3500 mascherine donate all'ospedale di Civita Castellana dal Biodistretto delle Forre e della via Amerina
nella foto: 3500 mascherine donate all'ospedale di Civita Castellana dal Biodistretto delle Forre e della via Amerina
26 giugno 2020

3500 mascherine donate all'ospedale di Civita Castellana dal Biodistretto delle Forre e della via Amerina

  • Aumenta il carattere
  • Diminuisci il carattere
Questa mattina il Biodistretto delle Forre e della via Amerina, tramite il presidente Famiano Crucianelli, ha donato 3500 mascherine FFP2 all’ospedale Andosilla di Civita Castellana.
La donazione è stata resa possibile grazie a un gesto di estrema generosità di un imprenditore cinese che in passato era stato ospite del Biodistretto e del comune di Gallese e che ha consentito di mettere a disposizione delle unità operative e dei servizi dell’ospedale falisco questi importanti presidi di protezione.
All’incontro, al presidente del Biodistretto, hanno partecipato il sindaco del COmune di Gallese, Danilo Piersanti,, l’ex ambasciatore italiano presso la Cina, Alberto Bradanini, e, in rappresentanza della direzione sanitaria ospedaliera, il direttore dell’unità operativa Anestesiologia e sala operatoria, Lorenzo Gionfra.
“Ringraziamo il Comune di Gallese – ha commentato Gionfra – per questa importante donazione e per l’attenzione che, ancora una volta, ha manifestato nei confronti della nostra struttura ospedaliera e dei cittadini che, ogni giorno, afferiscono ai servizi che eroghiamo. Le mascherine contribuiranno alla sicurezza di tutto il personale, considerando l’attuale situazione epidemiologica legata all’emergenza COVID-19”.
“Questa donazione – ha concluso Crucianelli – non è un fatto isolato, ma è il risultato di quella pluralità di relazioni internazionali che come Biodistretto della Via Amerina e Schola Campesina abbiamo avuto nel corso degli anni, in primo luogo proprio con la comunità cinese. Sono venuti a trovarci per conoscere la nostra esperienza i viceministri dell’ambiente e dell’agricoltura del governo cinese, la delegazione cinese della FAO, numerose delegazioni di imprenditori”.

 

Foto n. 1 Foto n. 2 Foto n. 3 Foto n. 4